La Venenta

L’inserzione sul giornale di compra-vendita case del 1989 citava “Vendesi casa padronale con annesso oratorio …” Tanto era il desiderio di vivere insieme e formare una comunità cristiana, che passammo dall’agenzia e immediatamente confermammo il futuro acquisto. Immaginate la nostra sorpresa quando vedemmo quell'”Oratorio”… era una chiesa! … un po’ malconcia, con finestre vecchie, con umidità, con muri un po’ fatiscenti, ma era una chiesa! Finalmente un luogo dove “appoggiare” i nostri cuori per la preghiera, la meditazione. Era una chiesa! … con la sacrestia piena di attrezzi edili, con il pavimento sconnesso e bagnato di umidità, ma era una chiesa! … con mobili tarlati e portone pieno di vecchie mani di vernice, la nostra chiesa, con Michele fuori a proteggere, con Maria sull’altare ad accoglierci, con Gesù nei cuori ad amarci … era una chiesa, la nostra vera e unica casa. Da lì iniziò la comunità e lì continua oggi. Il fulcro del nostro vivere insieme. Da allora ad oggi sono state fatte numerose e svariate migliorie: pavimenti, muri, altare, lampadari, finestre, mobili, tutto risanato e sistemato, tutto portato all’antico splendore o sostituito con nuovi manufatti. Prima di entrare in chiesa oggi vi è a sinistra una grotta con la statua di Maria e a destra un sontuosa statua raffigurante Michele l’Arcangelo. Una chiesa, definita già da tempo come “Chiesa dei miracoli” … e anche oggi non si smentisce, se entri e ti siedi capisci immediatamente che il cuore si trova a casa e la mente nelle mani di Dio.