Meditazione Francescana

… non poteva mancare un luogo dove potersi fermare a fare “due chiacchiere” con un rarissimo esempio di profondità spirituale che Dio ci ha donato. Attraverso il suo libero arbitrio, Francesco ci ha dimostrato che la fede non conosce limiti ed ostacoli e che attraverso di essa tutto è possibile. Meditare insieme a colui che ha saputo distaccarsi da ogni bene terreno e abbracciare la povertà nel nome del Vangelo, è sicuramente motivo di slancio nella nostra vita spirituale. Qui ci si siede davanti a Francesco e si cerca di spogliarci come fece lui, di staccarci dai nostri legami materiali, di vederci poveri davanti alle povertà degli altri. Sano fra i lebbrosi, Francesco non ha mai abbandonato la mano di Gesù ed ha saputo passare sempre oltre le miserie del mondo. Se Gesù è stato ed è il maestro, Francesco è l’esempio di ciò che il Maestro predica. Qui ci si siede sulla panchina della pace ritrovata e si ascolta Francesco e il “rumore” che la natura intorno regala. Si varca un piccolo cancellino di legno e si entra nel mondo che Francesco ha amato prima di noi e che desidera farci conoscere.